A TAORMINA ROBERTO ANESI MIGLIOR SOMMELIER D’ITALIA PREMIO TRENTODOC
29 ottobre 2017

Tutti i numeri del Congresso AIS

Divulgate ufficialmente le cifre riguardanti il 51° Congresso di Taormina

Che l’Associazione Italiana Sommelier goda di ottima salute è un dato di fatto ed è stato ribadito dal presidente nazionale, Antonello Maietta. Adesso, a distanza di pochi giorni dalla conclusione del 51° Congresso Nazionale, svoltosi dal 27 al 29 ottobre a Taormina, a confermarlo arrivano anche i numeri ufficiali dell’evento. A cominciare dalla partecipazione attiva delle varie Delegazioni Regionali: le più numerose sono state, infatti, quelle di Puglia, Sardegna, Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Campania e Calabria, mentre un ruolo importante l’ha svolto la Delegazione AIS Sicilia come vera e propria macchina organizzativa, guidata dal presidente Camillo Privitera e dalla responsabile segreteria Tiziana Gandolfo. Secondo le stime ufficiali, inoltre, nelle tre giornate taorminesi, tra il San Domenico Palace ed il Grand Hotel Excelsior, hanno lavorato circa 150 sommelier. Tutte le degustazioni in programma hanno registrato il sold out, con una media di 40 partecipanti ad appuntamento e la presenza di giornalisti e food blogger. Gli accrediti registrati on line sono stati almeno 625, senza calcolare quelli registrati direttamente di presenza all’ingresso, mentre nella giornata di domenica sono stati stimati 1500 accrediti. Le 4 escursioni nelle cantine dell’Etna hanno avuto una media di almeno 30 partecipanti per ogni bus, la cena di benvenuto invece 190 partecipanti. Le bottiglie stappate sono state oltre 3500. L’Assemblea Nazionale dei Soci, svoltasi nella seconda giornata, ha registrato 500 persone, di cui 400 posti a sedere.
L’evento, come già ribadito, ha avuto il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ed il sostegno del Consorzio Doc Sicilia, Assovini Sicilia e Consorzio di Tutela del Cerasuolo di Vittoria Docg. Oltre all’Assemblea dei Soci e agli incontri con le aziende, 130 in tutto e selezionate tra le eccellenze vitivinicole italiane, Taormina è stata anche lo scenario per la consegna del “Premio Bonaventura Maschio”, del “Premio Surgiva” e del Premio “Miglior Sommelier d’Italia – Premio Trento Doc”. Il tradizionale convegno, inoltre, sul tema: “La vitivinicoltura: cultura e sostenibilità ambientale”, ha visto l’intervento di autorità istituzionali e di forte competenza nel comparto: il sottosegretario alle Politiche agricole, Giuseppe Castiglione, il presidente AIS, Antonello Maietta, il presidente AIS Sicilia, Camillo Privitera, il giornalista e produttore vinicolo, Bruno Vespa, l’enologo Riccardo Cotarella, la produttrice Arianna Occhipinti, il produttore Michele Faro, il responsabile Sostain di Tasca d’Almerita, Gaetano Maccarone, l’agronomo Aurora Ursino, e il presidente della Doc Sicilia, Antonio Rallo, moderati dal direttore di VinoWay, Davide Gangi.
Infine, una curiosità che riguarda le 3.500 bottiglie stappate: l’artista Tiziana Vanetti, infatti, realizzerà un’opera proprio con i tappi rimasti al Congresso e diligentemente raccolti dai sommelier in servizio. Vanetti è nata a Bengasi (Libia) nel 1968, ha conseguito il diploma di laurea con lode in pittura e la specializzazione in arti visive presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano. Attualmente è docente presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Vive e lavora tra Milano e Firenze. Ha partecipato a innumerevoli collettive, ha ricevuto premi importanti in ambito artistico, è presente in numerose collezioni permanenti a Mantova, Padova, Brindisi, Chieti, Biella, Messina e Roma. Parteciperà al progetto BiancoRossoGreen dell’AIS presentando l’opera “AISicily 2017”. L’opera sarà realizzata con i tappi delle degustazioni e sarà in mostra, dal 12 al 19 dicembre 2017, presso MICRO ARTI VISIVE-Spazio Porta Mazzini, a Roma in via Mazzini 1, insieme ad altre 20, tutte realizzate da importanti artisti con i sugheri raccolti dall’AIS nell’anno 2017.

Comments are closed.